↑ Torna a 2012

DUE MARITI E UN MATRIMONIO di Roberto Marafante

LOCANDINA

Produzione: LA BILANCIA

Milano – Teatro Martinitt, Gennaio 2012

Roma – Teatro De’ Servi, Febbraio 2012

DUE MARITI E UN MATRIMONIO

di Roberto Marafante

DownloadedFile

Attori

Ussi Alzati

Pia Engleberth

Alice Mangione

Alessandra Ierse

Federico Bonaconza

voce Awali Karamouwa

Scena: Andrea Dell’Orto

Costumi: Simona De Castro e Annalisa Barcella

Musiche: Paolo Censi

Luci: Stefano Valentini

Aiuto Regia: Giuliana Kossuth

 Regia: Roberto Marafante

duemariti1

APPUNTI DI REGIA

La vicenda si snoda praticamente in un pomeriggio e il racconto di un matrimonio mancato sviluppa un meccanismo ad orologeria che crea situazioni comiche che a colpi di scena precipita in un sorprendente epilogo.  È Mimì che non si presenta al suo matrimonio con Rodolfo e sparisce. Tutti la cercano: le amiche del cuore, la sorella, il marito abbandonato, tutti sono preoccupati per la sua sorte. Per un motivo o per l’altro si ritrovano a casa di Luisa e in questo appartamentino da single, vorticosamente la storia prende una piega inaspettata. Il tema si potrebbe definire “l’amore al tempo della crisi”, ma non è solo la crisi economica quella che coinvolge i protagonisti, ma soprattutto quella dei valori, quella femminile, quella familiare, quella delle relazioni e chi più ne ha più ne metta.

RASSEGNA STAMPA

In modo non banale si fronteggiano i due modelli di amore, quello ‘domestico’, affine, il bravo ragazzo con un buon lavoro; e la passione che viene da lontano, resa intrigante proprio perché diversa,sconosciuta.

Ilaria Guidantoni – Saltinaria- online

L’arma in più di Due mariti e un matrimonio, più che la storia e lo sviluppo della commedia, è proprio questa capacità di rappresentare con garbo, sarcasmo ed ironia le donne. Donne sole e apparentemente pronte a vestire i panni del sesso forte, ruolo mai come adesso mal interpretato dagli uomini di oggi, ma che di fronte al sogno di un amore vero sono pronte a sciogliersi.

Orlando Felici – Fuori le Mura – online

Tra esilaranti liti in bergamasco con Gisella, borghesotta razzista, e scambi di battute con le amiche incredule, a vivacizzare ulteriormente la situazione ci pensa l’arrivo di Abuba e della trans brasiliana Fanny che si confronterà con tutte le donne in un crescendo di risate non privo di colpi di scena. 
Una commedia comica che affronta tutte le sfaccettature del rapporto tra uomini e donne e la diversità che rende questi due mondi tanto lontani ma assolutamente indispensabili l’uno per l’altro.

Paola Casati –Labcreativity. It

Tra luoghi comuni che si sfaldano e pregiudizi che si confrontano con la realtà dell’altro, vengono alla luce le ipocrisie di un interno borghese solo in apparenza realizzato, in realtà preda di frustrazioni e fallimenti personali. Tutto questo in una commedia piena di brio e comicità, scritta con intelligenza e interpretata da un gruppo di attrici irresistibili.

Adriano Bonanni – Persinsala – on line

La capacità di far ridere a crepapelle con un testo semplice e lineare è il punto di forza di Due mariti ed un matrimonio, protagonista al Teatro De’Servi. La storia è un paradigma dell’amore al tempo della crisi…

Marco Pelliccioni –  Gufetto – online

Una commedia ricca di vitalità, risa, sorprese ma fondamentalmente interpretata da quattro donne veramente uniche.

Roberto Balzelli – Teatro Italiano – Online

Spettacolo gradevole, mai volgare, disimpegnato ma non banale anche se nel testo un paio di riferimenti alla tv spingono verso un costume omologato. Un peccato che si perdona volentieri visti che serve a tenere desto il ritmo e a dare una base di concreta verità alla narrazione.

Alfonso Palombo – Prisma News, 24/1/2012

Permalink link a questo articolo: http://www.robertomarafante.it/teatro/anno2012/due-mariti-e-un-matrimonio/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>