↑ Torna a 2012

C’ERAVAMO TROPPO AMATI di Pierre Palmare e Muriel Robin

LOCANDINA

Produzione: TEATRO 7 – ANDREA MAIA Teatro Golden

Roma – Teatro Golden – Gennaio 2012

Roma –  Teatro De’ Servi – Aprile 2013

8 e 9 Febbraio – Teatro Lumiere – Firenze

16 e 17 Febbraio – Teatro Moderno – Latina

dal 21 Febbraio al 10 Marzo – Teatro Martinitt – Milano

6 Marzo – Teatro Comunale – Pietra Ligure (SV)

11 Marzo – Teatro Politeama – Bra (CN)

C’ERAVAMO TROPPO AMATI

di Pierre Palmare e Muriel Robin

image026

 

Attori

Michele La Ginestra

Michela Andreozzi

Scena: Roberto Marafante e Riccardo Ricci

Musiche: Antonio Di Pofi

Luci: Francesco Mischitelli

Regia: Roberto Marafante

APPUNTI DI REGIA

Questa commedia è di quelle che ogni autore vorrebbe aver scritto e che ogni attore vorrebbe poter interpretare perché ha l’odore, misteriosamente già sulla carta, di essere un successo. E’ ovvio che a confortarci sono gli anni di repliche esaurite nei teatri francesi, ma ugualmente stupisce come si possa creare quella alchimia che rende divertente, anzi esilarante e insieme intelligente, ma semplice, addirittura vera, una commedia a due personaggi. Il segreto sta sicuramente nell’aver centrato quei sentimenti e quelle dinamiche di coppia nelle quali ci riconosciamo un po’ tutti. E’ come accade a certi personaggi dei film di Walt Disney, la strega non te la puoi immaginare che con quella faccia e così in “C’eravamo troppo amati” chiunque può ritrovare un po’ di sé stesso in questo lui e in questa lei che scoprono quanto si amano dopo aver divorziato.

image024

 

RASSEGNA STAMPA

La regia di Roberto Marafante si concentra sulle performances del duo evidenziandone la bravura nello scandire l’evoluzione del rapporto tra Isabella e Matteo nel corso della vicenda.

Roberto Casano – Teatro Italiano – 1/2/2012

Attorno ai due interpreti pochi semplici elementi: un tappeto double-face, bianco e rosso che svolge varie funzioni, due sedie, una lunga stecca che fa da divisorio tra i due appartamenti,  una  cornice rettangolare che fa da porta, dove però si può appendere anche un lume o una decorazione natalizia…..

Fausta Spazzacampagna – Danielaedintorni 31/1/2012

La regia di Roberto Marafante fa si che lo spettatore è catapultato nella vita dei due coniugi grazie ad un susseguirsi di situazioni realizzate con pochi elementi semplici, che si trasformano come giocattoli, e da personaggi che non si vedono ma che il dialogo rende concreti. Una commedia che racconta di sentimenti veri capaci di far ridere e di commuovere allo stesso tempo. La coppia La Ginestra-Andreozzi è la ciliegina sulla torta per questa commedia che ha l’odore di essere un grandissimo successo.

Enrico Cretazzo – D newes

La regia, come dicevamo, rende al meglio tutto il lavoro e lo fa girare alla giusta velocità. Uno spettacolo da non perdere!

Salvatore Scirè – Global Press

Permalink link a questo articolo: http://www.robertomarafante.it/teatro/anno2012/ceravamo-troppo-amati/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>